Home >> Rimedi Naturali

Proprietà dell'acido Ialuronico

Dalle articolazioni, alla pelle agli occhi: l'acido ialuronico ha proprietà benefiche per tutti

24/09/2014 |
proprietà dell' acido ialuronico L’acido ialuronico è un mucopolisaccaride ad alto peso molecolare, composto da N-acetilglucosamina ed acido glucuronico, che si ritrova in diversi tessuti dell’organismo: in particolare si deposita nel connettivo presente nelle cartilagini, nella pelle, negli occhi e nel tessuto nervoso. L’acido jaluronico appartiene ad un gruppo di sostanze denominate GlicosAminoGlicani (GAGs) che conferiscono viscosità al mezzo acquoso della matrice intercellulare del tessuto connettivo, prevenendone gli shock meccanici. La sua struttura è stata determinata per la prima volta nel 1950 da Karl Meyer (1-2).
Lubrificante per le articolazioni e cartilagini, contrasto degli inestetismi delle rughe, componente dell’umor vitreo dell’occhio.
Articoli correlati


Ecco tutte le proprietà

L’acido jaluronico si distribuisce nella matrice extracellulare del tessuto connettivo nel quale facilita la circolazione dei nutrienti (effetto trofico) e, grazie alla sua elevata viscosità, contribuisce a mantenere separate le cellule e le fibre intercellulari, proteggendo in particolare cartilagini e muscoli dall’usura e dalle lacerazioni. Il suo contenuto tissutale tende a ridursi notevolmente con l’avanzare dell’età.

1) AZIONE SU CARTILAGINI E ARTICOLAZIONI: acido jaluronico e condroitinsolfato rappresentano i componenti fondamentali degli aggrecani,  che conferiscono alle cartilagini articolari le loro caratteristiche di elasticità e capacità di assorbire gli urti. L’acido jaluronico viene secreto dai condrociti nelle articolazioni e ricopre uno dei ruoli più importanti del fluido articolare, svolgendo una azione lubrificante in grado di proteggere le articolazioni dal deterioramento (1-2). 

2) AZIONE SULLA PELLE: l’acido jaluronico è indispensabile per garantire tono, trofismo ed elasticità alla cute. Grazie al suo effetto umettante e viscosizzante dona nuova elasticità e turgore alla pelle raggrinzita contrastando la formazione delle rughe (effetto “rimpolpante”). Influenza inoltre la reattività tissutale in caso di lesioni cutanee stimolando il processo fisiologico di riparazione cutanea: è infatti capace di attivare e/o incrementare  la motilità cellulare (macrofagi e fibroblasti) indispensabile per una veloce e corretta cicatrizzazione (1-2-3).

3) AZIONE  SUGLI OCCHI: la funzione biologica dell’acido jaluronico consiste in un effetto lubrificante tra epitelio corneale e la superficie esterna dell’occhio, utile ad esempio in caso di secchezza oculare (“occhio secco”). Recenti studi ipotizzano un ruolo utile per ridurre l’insorgenza di altri disturbi oculari (1-2).

STUDI TOSSICOLOGICI (1-2): l’acido jaluronico ed il suo sale sodico sono  considerati sicuri alle normali dosi di impiego. Per dosaggi superiori ed in particolare in alcuni soggetti ipersensibili è possibile l’insorgenza di ritenzione idrica e possibili manifestazioni edematose, che tendono facilmente a scomparire riducendo il dosaggio.





Bibliografia
1) AA.VV.: Medicamenta, VII ed. , 1993-1996
2) AA.VV.: Martindale - The complete drug reference, 35th ed., Pharmaceutical Press, London , 2007
3) Passarini B., Tosti A., Fanti P.A., Varotti C.: “Effetto dell’acido ialuronico sul processo riparativo delle ulcere trofiche”, Giorn. It. Derm. Vener., 117, 1982

Erboristeria online

Rodiola.info è un sito di erboristeria, prodotti erboristici, informazioni salutistiche.

Rimedi naturali