Alluce Valgo: quali sono i sintomi e i rimedi?

Scopri adesso quali sono i rimedi veramente efficaci per questo problema davvero sottovalutato.


Postato il: 10/02/2018


L'alluce valgo è una patologia che colpisce moltissime persone ma purtroppo nella maggior parte
dei casi non viene curata e valutata come si dovrebbe.

Nell'immaginario collettivo si tende a credere che questa sia solamente un'infiammazione
passeggera mentre, se non curata per tempo, può comportare problemi di salute non indifferenti.

Alluce valgo: che cos'è e quali sono i sintomi

L'alluce valgo si manifesta attraverso una deformazione dell'osso del primo dito del piede che si
sviluppa verso l'esterno (quella che più comunemente viene chiamata "cipolla"), provocando
immediatamente gonfiore, rossore e dolore. L'infiammazione che ne consegue deve essere curata
per tempo, al fine di non incorrere a gravi problemi di salute.

Tra gli altri sintomi che emergono vi sono

  • l'inspessimento della pelle dove l'osso è deformato
  • calli e vesciche 
  • la perdita della mobilità fluida dell'alluce, impedendo qualsiasi tipo di movimento (questo è riconosciuto come il sintomo più grave)

In certi soggetti il dolore diventa insopportabile e la durezza della pelle – con la formazione di calli
e desquamazione cutanea, dovuta allo strisciamento della stessa contro il tessuto della scarpa
difficili da trattare. E' quindi necessario prendere immediati provvedimenti, prima che la situazione
sfugga di mano, passando da una malformazione di primo o secondo grado ad una certamente più
grave.

Alluce valgo: le cause

Ma quali sono le cause che portano alla sua formazione?

Secondo gli studi effettuati dai professionisti del settore questa deformazione colpisce un
maggior numero di donne e solo una piccola parte di uomini, soprattutto per l'aumento di peso
improvviso dovuto a menopausa, gravidanza e la scelta di calzature sbagliate (un'altra delle cause
che si associa ad un problema posturale e di colonna vertebrale).

In certe circostanze, però, l'alluce valgo è determinato anche dall'ereditarietà e in questi casi è
consigliabile intervenire fin dalla giovane età per non aggravare la situazione.






Alluce valgo: i rimedi

I rimedi per la cura dell'alluce valgo sono molteplici. Mentre quelli naturali possono essere un
valido aiuto per trattare momentaneamente dolore ed infiammazione, i correttori alluce valgo sono
indispensabili per la sua cura e per il trattamento definitivo dei sintomi.

Tra i rimedi naturali che si possono utilizzare come aiuto per il dolore, previo trattamento corretto,
troviamo:

• Lavanda: questo olio essenziale naturale è ottimo per ridurre il dolore provocato dalla
patologia grazie alle sue proprietà riconosciute negli anni. Basterà acquistare dell'olio di
lavanda e massaggiarlo sulla parte interessata una o due volte al giorno, sino al suo completo
assorbimento;

Ruta: questo ingrediente naturale viene di norma utilizzato per ridurre fastidi e dolori
provocati da artriti ed artrosi, per questo motivo può essere impiegato al fine di ridurre anche
questo tipo di dolore. Preparare un infuso di ruta ed immergere i piedi all'interno di questa
acqua calda per almeno 15/20 minuti;

Olio di Mandorle dolci: esattamente come la lavanda, questo ingrediente naturale riesce a
“scaldare la zona interessata” e ridurre il dolore. Basteranno 3 gocce sulla parte ed un
massaggio lento, preferibilmente per 2 volte al giorno.

Dopo aver ridotto il dolore è necessario però acquistare ed indossare un tutore per alluce valgo,
l'unico vero rimedio che possa non solo cessare i sintomi ma anche correggere la
patologia riportando l'osso alla sua sede naturale. Di norma è in silicone e viene indossato
direttamente sull'alluce.

La sua azione è diretta e - come accennato – spinge l'osso verso l'interno senza alcuna
controindicazione. Un vero sollievo per tutti i soggetti che soffrono di questa patologia.