Candida e rimedi naturali

Home >> Rimedi Naturali
27/03/13

Bruciore, perdite vaginali ed un fastidioso prurito intimo? La “candida” come combatterla con rimedi naturali!

Candida: origini e cause
Un problema molto sentito tra le donne è la candida (detta anche candidosi), un’infezione provocata dalla Candida Albicans, un nome apparentemente “candido” che cela dietro di se un fungo saprofita (appartenente alla famiglia dei Saccaromiceti) che nell’ 80% degli individui sani vive normalmente in fase dormiente nelle mucose del cavo orale, della vagina, dell’apparato respiratorio e del tratto gastrointestinale, senza creare problemi ed in perfetto equilibrio con gli altri microrganismi presenti nel corpo umano.

Questo micete si instaura nell’intestino già dalla nascita come “organismo benefico e innocuo”, infatti ha un ruolo rilevante nella digestione degli zuccheri grazie ad uno specifico processo di fermentazione e la sua crescita è tenuta sotto controllo da batteri solitamente presenti in questo organo. Ma in condizioni particolari tale fungo tende a svilupparsi a dismisura numericamente, si trasforma in forme patogene e invasive, determinando così la Candida.

Questa patologia si manifesta quando l’organismo umano si trova in una condizione di debilitazione fisica ed immunitaria dovuta per esempio all’uso prolungato di antibiotici, di farmaci immunosoppressori e cortisonici; nello specifico il microrganismo diventa più aggressivo quando coesistono anche altri fattori come una dieta squilibrata ( troppo ricca di zuccheri e povera di sostanze che regolano l’attività intestinale ed il sistema immunitario), lo stress, il diabete mellito, disturbi intestinali (malassorbimento) , una gravidanza e l’uso di contraccettivi orali che provocano una serie di sintomi dando vita al disturbo in questione, il quale, se non curato bene, può causare conseguenze serie.

Pertanto sia donne che uomini ospitano questo fungo normalmente nel proprio organismo, ma solo cause scatenanti possono generare la malattia ad esso correlata quindi la Candidosi.

I sintomi  della candida
La micosi da Candida Albicans è caratterizzata da una serie di sintomi  piuttosto spiacevoli che coinvolgono diversi organi. Avremo mal di gola, rossori e pustole biancastre sulla mucosa della bocca (se interessa la mucosa orale) , tosse persistente (se coinvolge il tratto respiratorio) , rallentamento della digestione, meteorismo, flatulenza, gonfiore e dolore addominale (se riguarda il tratto gastrointestinale) , mal di testa,ansia, insonnia, un senso di stanchezza e malessere generale (se influisce a livello psicologico) ed osserveremo dolore, bruciore, rossore, prurito e irritazione con secrezioni biancastre se colpisce la mucosa vaginale. Quando l’infezione coinvolge i genitali maschili con sintomi simili, la patologia specifica dell’uomo sarà definita balanite.

Indubbiamente la forma di candidosi più comune è proprio quella genitale, in particolare femminile, diagnosticata attraverso l’esame di un campione delle perdite biancastre. Se il disturbo è occasionale e l’organismo si trova in buone condizioni fisico-immunologiche, allora la micosi sparirà naturalmente senza ulteriori recidive; in caso contrario, la candida può prendere il sopravvento rapidamente, ripresentarsi frequentemente ed avere la meglio su un individuo debilitato.

Generalmente il ginecologo, in questi casi, prescrive una cura a base di farmaci antimicotici sia per uso locale che sistemico-orale (come clotrimazolo, miconazolo, econazolo, ecc) per combattere ed eliminare la patologia; ma poiché l’infezione spesso può ricomparire per trasmissione sessuale, è preferibile trattare contemporaneamente entrambi i partner con la stessa terapia per evitare re-infezioni da candida.

Tuttavia, nella maggior parte dei casi, questo disturbo assume un carattere cronico e malgrado si agisca sui sintomi con farmaci specifici, la patologia tende a ripetersi se non si interviene su ciò che sta alla base del problema in modo da debellarlo definitivamente.

Cosa fare in questi casi? Affidiamoci ad efficaci rimedi naturali!
La terapia per la candida è piuttosto lunga e complessa ma non improbabile. E’ possibile, infatti, risolvere o alleviare questo problema, mantenendo uno stile di vita sano, prendendoci cura del nostro organismo senza sottovalutare le diversi fonti di stress (alimentare, fisico ed emozionale) , in modo da prevenire la sua comparsa ricorrendo a semplici ma efficaci “rimedi naturali”!

Dopo un attenta e particolareggiata analisi, ho raccolto alcuni validi e pratici “rimedi naturali” che seguiti attentamente possono aiutarci a sradicare questo disturbo sin dalle sue origini.

In primo luogo privilegiamo “un’ alimentazione sana ed equilibrata” ricca di vitamine e sali minerali che impedisca l’eccesivo proliferare di questo fungo e potenzi allo stesso tempo sia le difese immunitarie che la microflora batterica intestinale. Numerose ricerche dimostrano che per sconfiggere la candida è necessario allontanare dalla nostra dieta, zuccheri raffinati, alcolici, cibi che fermentano o che contengano lieviti e micotossine ( terreno ideale per la crescita del micete); pertanto nella “black list” troviamo il saccarosio, la frutta molto dolce (meglio evitarla a fine pasto e mangiarla dopo alcune ore per impedire che zuccheri e carboidrati possano fermentare e costituire l’ambiente ideale per la crescita del fungo) , i formaggi stagionati, i cereali raffinati, cibi affumicati o ricchi di conservanti, bevande zuccherine, alcoliche o ricche di caffeina, frutta secca, pane, pizza e dolci (cioè tutti i prodotti lievitati).

Al contrario la “dieta anticandida” incentiva il consumo quotidiano di yogurt privo di zucchero e ricco di fermenti lattici per la salute dell’intestino, l’assunzione di sostanze probiotiche e prebiotiche per potenziare il sistema immunitario così come l’utilizzo di aglio e curcuma per le loro proprietà antiossidanti, antinfiammatorie e antidolorifiche. Favoriti sono anche cibi come: farro, avena, pasta e riso integrali, legumi, olio, pesce e carne magra, mela, mirtillo, pompelmo e verdure fresche soprattutto crude e ben lavate.

Chiaramente una scelta alimentare di questo tipo, povera di zuccheri, per risultare efficace deve essere seguita rigorosamente ed i primi effetti sono visibili solo dopo alcuni mesi di dieta che ricordiamo deve comunque tener conto delle caratteristiche iniziali del paziente.

In questa fase si dà spazio anche all’utilizzo di integratori come quelli contenenti fermenti lattici come L. acidophilus e Bifidumbacterium, che controllano naturalmente la candida e regolano la flora batterica intestinale, come quelli ricchi di acido caprilico (estratto del cocco), aloe vera, vitamina B, biotina ed echinacee che hanno azione antimicotica, fungicida e antibatterica e potenziano il sistema immunitario, e come quelli multivitaminici e multi minerali che favoriscono l’esatto apporto di elementi nutritivi.

Un’altra regola fondamentale consiste nel portare a giusto compimento la digestione, per impedire che particelle grosse di cibo arrivino alla fine dell’intestino costituendo così il nutrimento per la flora batterica patogena. E non dimentichiamo di bere molta acqua, meglio se ionizzata e alcalina per impedire il moltiplicarsi del fungo.

In un secondo momento affidiamoci anche a “rimedi fitoterapici”. Molti studi dimostrano che alcune sostanze contenute in alcune piante hanno effetti benefici sulla Candida. Ad esempio opercoli (attentamente dosati su prescrizione medica) di olii essenziali d origano, menta, timo e melaleuca hanno proprietà antifungine, antisettiche e antimicrobiche; Uncaria Tomentosa, Pau d’arco ed echinacea hanno attività immunostimolante e antimicrobica contro batteri, funghi e lieviti; finocchio, cumina e anice come piante carminative aiutano la funzionalità intestinale impedendo così la proliferazione della candida da questo organo ad altre parti del corpo e ancora carciofo e curcuma come droghe colagoghe-coleretiche migliorano la funzione digestiva.

Anche l’estratto di semi di pompelmo risulta efficace per la sua attività antimicotica, disinfettante e battericida così come alcune gocce di angelica, cipresso e salvia per la loro azione ormonale e antinfiammatoria e come i lavaggi a base di tinture madri di idraste, agrimonia e calendula per le loro proprietà antibatteriche e fungicide.

E per ultimo adottiamo alcuni accorgimenti utili come “buone abitudini” per evitare questo sgradevole disturbo. Cerchiamo di non utilizzare biancheria intima sintetica o in microfibra ma preferiamo il cotone e la seta, evitiamo di indossare pantaloni o indumenti troppo aderenti (che aumentano l’umidità locale e non lasciano traspirare la pelle) e non trascuriamo l’igiene intima o al contrario non esageriamo eccessivamente con essa. Sconsigliati sono i salvaslip sintetici (meglio quelli di puro cotone) e i detergenti intimi molto aggressivi, mentre efficaci sono i prodotti per l’igiene intima formulati con sostanze naturali (per esempio il Thymus Vulgaris) ad azione antimicrobica, antibatterica e quindi anti-candida che mantengano un sano Ph vaginale (4-4,5) , preservando l’equilibrio dell’ecosistema vaginale e cercando di lenire le mucose irritate o particolarmente sensibili.

Fondamentale è asciugare accuratamente l’epidermide dopo la detersione utilizzando sempre asciugamani e biancheria personale. Inoltre studi dimostrano che è opportuno utilizzare lavande vaginali interne solo in caso di prescrizione medica, poiché un loro uso eccessivo può provocare alterazioni dell’ambiente vaginale. E’ anche preferibile lavare la biancheria ad una temperatura elevata in quanto tutti i funghi e lieviti vengono uccisi a 90 gradi.

In conclusione è utile seguire questi utili “rimedi naturali” per evitare o prevenire l’arrivo o il ritorno della candida, ma non dimentichiamo che questa patologia può essere anche la conseguenza di problemi legati alla sfera emozionale e psicologica.

Numerose ricerche evidenziano come l’intestino sia collegato al cervello e al sistema nervoso centrale e ne è una dimostrazione il fatto che quando siamo ansiosi, stressati o preoccupati, all’istante mostriamo sofferenze a livello dell’apparato digerente ed in particolare del tratto intestinale. La Candida, come altre patologie, non risparmia la nostra psiche; per questo motivo se vogliamo tenerla sotto controllo ed alleviarla, ascoltiamo i messaggi che il nostro corpo ci invia in modo da riportare la nostra vita quotidiana a ritmi meno frenetici ma più equilibrati e sereni!

Rimedi naturali
Curcuma: proprietà e controindicazioni
Le mille proprietà della curcuma apportano benefici alla salute con poche controindicazioni.

Proprietà della boswellia serrata
Tutte le proprietà, le controindicazioni e i benefici della boswellia serrata, una pianta utile contro l'artrite reumatoide e infiammazioni.

Diabete, rimedi naturali
Il diabete é un problema che riguarda molte persone. Oltre alla medicina ufficiale è possibile impiegare alcuni rimedi naturali efficaci.

Mille proprietà della Centella
La centella asiatica è un erba officinale con molte proprietà. Vediamo quali sono le principali.

Glucomannano fa dimagrire
Cerchiamo di scoprire le proprietà e le controindicazioni del Glucomannano, la fibra che fa dimagrire.

Smagliature: ecco come eliminarle
Le "cicatrici" della pelle! Scopriamo cosa sono e come eliminarle .

Olio essenziale di tea tree oil
Tea tree oil: Vediamo nel dettaglio le proprietà e a cosa serve questo olio essenziale.

Melaleuca Alternifolia: olio essenziale
La Melaleuca alternifolia è una pianta australiana ricca di prorietà dalla quale si estrae l'olio essenziale noto con il nome di Tea tree oil .

Proprietà della griffonia
Nel caso di gambe stanche, gonfie o pesanti esistono molti rimedi naturali che possono davvero aiutarti. Scoprili adesso.

Burro di Karitè puro
Le proprietà del burro di karitè lo rendono unico per la bellezza della pelle del viso senza controindicazioni.

Proprietà della spirulina
E' una microalga alimentare impiegata da secoli. Ha mille proprietà benefiche ed ha poche controindicazioni.

Antiinfiammatori naturali
Erbe officinali e sostanze naturali contro i dolori articolari

Olio di Argan
L'oro dei berberi per la bellezza della pelle e dei capelli

Rosa mosqueta
Olio ricco di proprietà benefiche per la pelle, favorisce la rigenerazione cutanea

Olio di Borragine
La borragine è una pianta dai cui fiori a forma si estrae un importante olio ricco di proprietà. Vediamole.