Curcuma: proprietà e controindicazioni

Home >> Erbe officinali
23/3/2017

Le mille proprietà della curcuma apportano benefici alla salute con poche controindicazioni

Potente antiossidante e disintossicante per l’organismo, la curcuma è una spezia ricca di proprietà utili per la salute. Con una piccola quantità si ottengono grandi benefici, a condizione di assumerla ogni giorno: solo il consumo regolare assicura infatti risultati perché la curcuma rafforza le difese immunitarie e assunta ogni tanto non produce effetti significativi.

La curcuma appartiene alla stessa famiglia dello zenzero (le Zingiberaceae) e come questo viene usata sia per scopo alimentare che per scopo officinale, soprattutto in India, dove è chiamata anche ‘zafferano delle Indie’. I benefici della curcuma dipendono prevalentemente dalla curcumina, una sostanza che vanta proprietà antinfiammatorie ed è anche ricca di vitamina C e antiossidanti. Si tratta di una sostanza appartenente al gruppo dei polifenoli, che oltre a dare alla curcuma il caratteristico colore giallo-arancio ha la capacità di intervenire su alcune molecole responsabili delle infiammazioni. Di conseguenza la spezia diventa utile per curare tutta una serie di disturbi a carico di diversi organi del corpo ma tutti di origine infiammatoria.

Le proprietà della curcuma

Antiossidante e antinfiammatoria. La curcuma contrasta i radicali liberi e previene l’invecchiamento cellulare, svolgendo anche un’azione antitumorale. Inoltre stempera le infiammazioni e attenua i dolori, con vantaggio per tutta una serie di disturbi cronici o periodici: artrite reumatoide, acne, mal di gola, tosse, raucedine. Nel caso delle malattie da raffreddamento si può assumere anche come infuso, associata al miele o al limone (antisettico).

Dimagrante. Anche per dimagrire entra in gioco la curcumina, che riduce l’assorbimento degli zuccheri ed evita i picchi glicemici, stimolando anche il metabolismo. Ed è ancora più efficace se abbinata alle fibre vegetali che completano la sua azione depurativa e disintossicante. Diventa quindi un valido aiuto per mantenere la linea, eliminare le tossine ed evitare gli accumuli di grasso, sempre abbinata a uno stile alimentare corretto e alla regolare attività fisica. Non basta assumere curcuma tutti i giorni per dimagrire, ma nel quadro di uno stile di vita sano e di un regime alimentare equilibrato o dietetico, è di stimolo per il metabolismo e per depurare il corpo.
Ausilio per il cervello. Nella curcuma è presente il tumerone aromatico, una sostanza che favorisce la produzione di cellule nervose ‘nuove’ contrastando l’invecchiamento cerebrale indotto da malattie come Alzheimer e Parkinson. Entrambe sono dovute alla morte di cellule nervose in alcune aree del cervello e secondo una ricerca della Oregon State University la curcuma assunta tutti i giorni (300-550 mg) previene e rallenta malattie degenerative. Infatti in India,dove il curry, e quindi la curcuma, si assume ogni giorno, c’è un’incidenza molto bassa di queste malattie.

Cosa cura la curcuma?

I dolori articolari. La curcuma è un importante ausilio per le malattie croniche come l’artrite. Il suo consumo regolare aiuta ad attenuare i sintomi della malattia perché la curcumina va ad inibire gli enzimi che sono causa dello stato infiammatorio.

La colecisti. La curcuma è particolarmente utile per curare la colecisti e il fegato, perché è depurativa e coleretica, cioè aumenta la produzione di bile e favorisce la funzionalità epatica. La sua capacità di protezione del fegato la rende adatta a risolvere le infiammazioni che possono compromettere il lavoro del fegato e causare dolori. Grazie alle sue proprietà antiossidanti, la curcuma è anche uno strumento di prevenzione del tumore al fegato, in quanto rallenta la formazione e l’attività dei radicali liberi.

I problemi respiratori. La curcuma è un rimedio naturale per la bronchite, la tosse e il mal di gola. Per la tosse in particolare, perché grazie alla sua azione antinfiammatoria riesce ad attenuare sia la tosse (soprattutto quella stizzosa) che il dolore ad essa associato. Un infuso di curcuma, preferibilmente con l’aggiunta di un po’ di miele, aiuta a curare il disturbo e a sedare i suoi sintomi.

Le difficoltà digestive. La curcuma favorisce la digestione e contrasta la formazione di gas nello stomaco. Risulta quindi utile sia per prevenire il gonfiore addominale che per curarlo, dato che agevola la digestione e aiuta a non sentirsi appesantiti. Aggiungerne un po’ direttamente sul cibo è importante per non dover intervenire dopo, oppure berla come infuso subito dopo il pasto, in modo che il percorso digestivo fili liscio.

Le malattie della pelle. La curcuma è utile per attenuare alcuni disturbi della pelle, come l’acne, la dermatite atopica, gli eczemi e la psoriasi. Per questo si può assumere per via orale o usare per degli impacchi da applicare sulla pelle massaggiando bene. L’applicazione locale è utile perché la curcuma agisce come antinfiammatorio ma anche come cicatrizzante, grazie agli antiossidanti di cui è ricca e alla sua carica antimicrobica. Grazie alla sua capacità di agevolare la rimarginazione della pelle e la rimozione dei segni cutanei, la curcuma può essere usata anche sulle piccole ferite, per le quali attiva un processo di rimarginazione.

Le modalità di assunzione della curcuma
Oltre che sulla tavola, la curcuma può essere assunta in vari modi:
-tintura madre.
-estratto oleoso
-estratto secco. La polvere
-compresse e capsule.
-infuso

La curcuma in cucina
Grazie alla curcuma si può inoltre ridurre l’uso del sale, che causa ritenzione idrica e fa male alla pressione.
L’ideale è utilizzarla cruda, o aggiungerla solo a fine cottura per non disperdere i nutrienti. Si assorbe meglio abbinata al pepe o a un grasso come l’olio extravergine d’oliva, il che la rende particolarmente adatta per condire verdure miste insieme a un filo d’olio (e senza sale).

Articoli correlati
Rimedi naturali
Curcuma: proprietà e controindicazioni
Le mille proprietà della curcuma apportano benefici alla salute con poche controindicazioni.

Proprietà della boswellia serrata
Tutte le proprietà, le controindicazioni e i benefici della boswellia serrata, una pianta utile contro l'artrite reumatoide e infiammazioni.

Diabete, rimedi naturali
Il diabete é un problema che riguarda molte persone. Oltre alla medicina ufficiale è possibile impiegare alcuni rimedi naturali efficaci.

Mille proprietà della Centella
La centella asiatica è un erba officinale con molte proprietà. Vediamo quali sono le principali.

Glucomannano fa dimagrire
Cerchiamo di scoprire le proprietà e le controindicazioni del Glucomannano, la fibra che fa dimagrire.

Smagliature: ecco come eliminarle
Le "cicatrici" della pelle! Scopriamo cosa sono e come eliminarle .

Olio essenziale di tea tree oil
Tea tree oil: Vediamo nel dettaglio le proprietà e a cosa serve questo olio essenziale.

Melaleuca Alternifolia: olio essenziale
La Melaleuca alternifolia è una pianta australiana ricca di prorietà dalla quale si estrae l'olio essenziale noto con il nome di Tea tree oil .

Proprietà della griffonia
Nel caso di gambe stanche, gonfie o pesanti esistono molti rimedi naturali che possono davvero aiutarti. Scoprili adesso.

Burro di Karitè puro
Le proprietà del burro di karitè lo rendono unico per la bellezza della pelle del viso senza controindicazioni.

Proprietà della spirulina
E' una microalga alimentare impiegata da secoli. Ha mille proprietà benefiche ed ha poche controindicazioni.

Antiinfiammatori naturali
Erbe officinali e sostanze naturali contro i dolori articolari

Olio di Argan
L'oro dei berberi per la bellezza della pelle e dei capelli

Rosa mosqueta
Olio ricco di proprietà benefiche per la pelle, favorisce la rigenerazione cutanea

Olio di Borragine
La borragine è una pianta dai cui fiori a forma si estrae un importante olio ricco di proprietà. Vediamole.