Tutte le proprietà dell'Eleuterococco acanthopanax senticosus )

Home >> Erbe officinali
02/10/2012

Pianta impiegata come tonico e afrodisiaco; come adattogeno é in grado di aiutare l'organismo a superare periodi di stanchezza e stress.

L’ eleuterococco senticosus (il cui nome scientifico è acanthopanax senticosus ma viene comunemente chiamato Ginseng Siberiano) è un arbusto selvatico che può raggiungere i due metri di altezza, originario delle regioni estreme della Taiga russa e delle regioni del Nord Korea, Giappone e Cina [1]. Nella medicina tradizionale cinese è chiamato comunemente Ciwujia ed è ampiamente utilizzata per rafforzare il Qi, rinvigorire il fegato e i reni [2].

Eleuterococco: proprietà, e controindicazioni

 

Le sostanze attive di questa pianta sono concentrate nelle grosse radici di forma cilindrica e in parte anche nelle  foglie, e sono costituiti principalmente da glicosidi chimicamente distinti chiamati eleuterosidi A-M [3]. I composti considerati come elementi attivi primari sono la syringina e l’ eleuteroside E [2]. Altri fitochimici che si ritrovano nelle radici sono le saponine (ciwujianosidi), i polisaccaridi (Eleuterani), i derivati della cumarina, i triterpeni e i lignani [3-4].

All’ Eleuterococco sono state associate funzioni di rinvigorente dello stato generale e tonico negli stati di debolezza, convalescenza e stanchezza dopo sforzi prolungati.

L’ Eleuterococco viene principalmente descritto come un adattogeno: la definizione di adattogeno proposta dagli  scienziati dell ex Urss e da Brekhman nel 1958 descrive tali sostanze come agenti in grado di supportare la salute e prevenire lo sviluppo di stati di malessere sia in individui sani che malati attraverso effetti generali e non-specifici, di aumentare la resistenza e neutralizzare fattori dannosi e/o di stress senza alcun effetto negativo sul soggetto che lo assume [5-6-7].

L’ eleuterococco venne indicato come l’ erba officinale che aiutava a “costruire” i fisici degli atleti dell ex Urss. La somministrazione dell' estratto  prima di elevati sforzi fisici aumentava la resistenza negli sciatori e ne migliorava la capacità di adattarsi ai successivi sforzi [8-9]. Uno studio, dopo avere misurato la soglia massima di fatica raggiungibile da ciascun atleta, affermava che chi assumeva eleuterococco aveva un aumento delle performance e del tempo di resistenza rispetto a coloro che non lo avevano assunto [10].

Al fine di valutare l’efficacia dell’ eleuterococco nell' adattamento allo stress, è stato fatto uno studio dove 45 persone (20 uomini, 25 donne, età 18-30) sono state randomizzate a ricevere due fiale di Eleutherococcus senticosus o placebo per 30 giorni. Gli intervenuti sono stati poi sottoposti ad un test specifico per valutare la loro risposta ad un fattore di stress, attraverso la misurazione della frequenza cardiaca e della pressione arteriosa, prima e dopo il trattamento. A differenza del gruppo placebo, quelle che avevano utilizzato eleuterococco avevano un 40% di riduzione della frequenza cardiaca. Inoltre, solo nelle femmine, l'utilizzo di Eleutherococcus ha portato ad una riduzione del 60% della pressione sanguigna sistolica. Questi fatti suggeriscono che l’Eleuterococco può essere utile per l'adattamento allo stress. Inoltre attraverso la funzione anti-stress ed ansiolitica sembra in grado di migliorare le capacità di concentrazione e rendimento [11].

Uno Studio clinico condotto su soggetti  affetti da fatica cronica idiopatica ha dimostrato che l’uso di eleuterococco  per due mesi come integratore induceva in una buona parte di soggetti un aumento significativo dello loro vitalità rispetto a coloro che non lo aveva assunto [12].

Alcuni studi hanno mostrato che l’eleuterococco in combinazione con altre erbe officinali è utile per il trattamento delle infezioni delle alte vie respiratorie non complicate (13,14). Lo studio clinico ha coinvolto 185 soggetti (età media 32) 95 dei quali affetti da infezioni delle alte vie respiratorie, con o senza sinusite, a cui è stato somministrata per 5 giorni una combinazione di estratti di Andrographis paniculata e Eleutherococcus senticosus. Questa miscela di erbe è utilizzata nei Paesi Scandinavi come rimedio naturale per questo tipo di patologie. Rispetto al gruppo di controllo, i soggetti trattati hanno manifestato un significativo miglioramento (fino al 83%) della sintomatologia, tra cui mal di testa, sintomi nasali e della gola e malessere generale (13).

Altre ricerche di laboratorio dimostrano che l’eleuterococco possiede alcune proprietà rilassanti dell’endotelio e quindi è stato proposto per la possibile gestione di stati quali ipertensione, danni vascolari periferici e disfunzioni erettili [15]. Inoltre, studi ancora in fase preliminare descrivono l’eleuterococco come un agente in grado di stimolare il sistema immunitario. In particolare uno studio specifico proporrebbe che la somministrazione per 4 settimane sia in grado di indurre un aumento delle cellule del sistema immunitario [16].

Riguardo le interazioni con altri farmaci non sono state riportate interazioni significative: ricerche hanno dimostrato che estratto di E.senticosus a  dosi generalmente raccomandate non altera il metabolismo di altre molecole dipendenti dalle vie di detossificazione epatiche [17,18].

Bibliografia


1] Boon H, Smith M. The Botanical Pharmacy. Kingston, Ontario: Quarry Press; 1999:194.

2] Huang L, Zhao H, Huang B, Zheng C, Peng W, Qin L. Acanthopanax senticosus: review of botany, chemistry and pharmacology. Pharmazie. 2011 Feb;66(2):83-97.

3]  Tang W, Eisenbrand G. Chinese Drugs of PlantOrigin. Heidelberg, Germany: Springer Verlag; 1992:1.
4]  Deyama T, Nishibe S, Nakazawa Y. Constituents and pharmacological effects of Eucommia and Siberian ginseng. Acta Pharmacol Sin 2001;22:1057-1070.

5]  Davydov M, Krikorian AD. Eleutherococcus senticosus (Rupr. & Maxim.) Maxim. (Araliaceae) as an adaptogen: a closer look. J Ethnopharmacol  2000;72:345-393.

6] Bleakney TL. Deconstructing an adaptogen: Eleutherococcus senticosus. Holist Nurs Pract. 2008 Jul-Aug;22(4):220-4.

7] Davydov M, Krikorian AD. Eleutherococcus senticosus (Rupr. & Maxim.) Maxim. (Araliaceae) as an adaptogen: a closer look. J Ethnopharmacol. 2000 Oct;72(3):345-93.

8]. Farnsworth NR, Kinghorn AD, Soejarto DD, Waller DP. Siberian ginseng (Eleutherococcus senticosus):  current status as an adaptogen. In: Wagner H, Hikino H, Farnsworth NR, eds. Economic and Medicinal Plant Research Vol 1. New York, NY: Academic Press; 1985:155-215.

9]. Halstead BW, Hood LL. Eleutherococcus senticosus/Siberian ginseng: An Introduction to the Concept of Adaptogenic Medicine. Long Beach, CA: Oriental Healing Arts Institute; 1984:28.

10]. Asano K, Takahashi T, Miyashita M, et al. Effect of Eleutherococcus senticosus extract on human  physical working capacity. Planta Med 1986;3:175-177.

11]. Facchinetti F, Neri I, Tarabusi M. Eleutherococcus senticosus reduces cardiovascular response in healthy subjects: a randomized, placebo-controlled trial. Stress Health 2002;18:11-17.

12]. Hartz AJ, Bentler S, Noyes R, et al. Randomized controlled trial of Siberian ginseng for chronic fatigue. Psychol Med 2004;34:51-61.

13] A Gabrielian ES, Shukarian AK, Goukasova GI, et al. A double blind, placebo-controlled study of Andrographis paniculata fixed combination Kan Jang in the treatment of acute upper respiratory tract infections including sinusitis. Phytomedicine 2002;9:589-597.

14] Narimanian M, Badalyan M, Panosyan V, et al. Impact of Chisan[R] (ADAPT-232) on the quality-oflife and its efficacy as an adjuvant in the treatment of acute non-specific pneumonia. Phytomedicine 2005;12:723-729.

15]. Kwan CY, Zhang WB, Sim SM, et al. Vascular effects of Siberian ginseng (Eleutherococcus senticosus): endothelium-dependent NO- and EDHF-mediated relaxation depending on vessel size. Naunyn Schmiedebergs Arch Pharmacol  2004;369:473-480.

16]. Bohn B, Nebe CT, Birr C. Flow-cytometric studies with Eleutherococcus senticosus extract as an immunomodulatory agent. Arzneimittelforschung 1987;37:1193-1196.

17]. Markowitz JS, Donovan JL, DeVane CL, et al. Siberian ginseng (Eleutherococcus senticosus)  effects on CYP2D6 and CYP3A4 activity in normal volunteers. Am Soc Pharmacol Exp Ther 2003;31:519-522.

18]. Brinker F. Herb Contraindications and Drug Interactions. 2nd ed. Sandy, OR: Eclectic Medical  Publications; 1998:123.

Articoli correlati
Rimedi naturali
Curcuma: proprietà e controindicazioni
Le mille proprietà della curcuma apportano benefici alla salute con poche controindicazioni.

Proprietà della boswellia serrata
Tutte le proprietà, le controindicazioni e i benefici della boswellia serrata, una pianta utile contro l'artrite reumatoide e infiammazioni.

Diabete, rimedi naturali
Il diabete é un problema che riguarda molte persone. Oltre alla medicina ufficiale è possibile impiegare alcuni rimedi naturali efficaci.

Mille proprietà della Centella
La centella asiatica è un erba officinale con molte proprietà. Vediamo quali sono le principali.

Glucomannano fa dimagrire
Cerchiamo di scoprire le proprietà e le controindicazioni del Glucomannano, la fibra che fa dimagrire.

Smagliature: ecco come eliminarle
Le "cicatrici" della pelle! Scopriamo cosa sono e come eliminarle .

Olio essenziale di tea tree oil
Tea tree oil: Vediamo nel dettaglio le proprietà e a cosa serve questo olio essenziale.

Melaleuca Alternifolia: olio essenziale
La Melaleuca alternifolia è una pianta australiana ricca di prorietà dalla quale si estrae l'olio essenziale noto con il nome di Tea tree oil .

Proprietà della griffonia
Nel caso di gambe stanche, gonfie o pesanti esistono molti rimedi naturali che possono davvero aiutarti. Scoprili adesso.

Burro di Karitè puro
Le proprietà del burro di karitè lo rendono unico per la bellezza della pelle del viso senza controindicazioni.

Proprietà della spirulina
E' una microalga alimentare impiegata da secoli. Ha mille proprietà benefiche ed ha poche controindicazioni.

Antiinfiammatori naturali
Erbe officinali e sostanze naturali contro i dolori articolari

Olio di Argan
L'oro dei berberi per la bellezza della pelle e dei capelli

Rosa mosqueta
Olio ricco di proprietà benefiche per la pelle, favorisce la rigenerazione cutanea

Olio di Borragine
La borragine è una pianta dai cui fiori a forma si estrae un importante olio ricco di proprietà. Vediamole.