Gynostemma pentaphyllum Makino, tutte le proprietà

Home >> Erbe officinali
01/10/2012

La Ginostemma è una liana contro stress e stanchezza cronica. Vediamo quali sono le proprietà e gli effetti.

La pianta di Gynostemma pentaphyllum Makino è una liana perenne che cresce allo stato selvaggio nella Cina meridionale, in Giappone, in India e in Corea. Appartiene alla famiglia delle Cucurbitaceae, la stessa di angurie e melone, anche se è priva dei caratteristici frutti. La pianta è da secoli una componente della medicina tradizionale orientale dove viene usata per trattare affezioni del tratto respiratorio, come la bronchite, e come ricostituente generale per gli stati di malessere e stress psico-fisico.

Proprietà, impiego ed effetti collaterali

Dalla pianta sono state estratti numerosi componenti chimiche della classe dei flavonoidi e dei composti steroidici. Sono state inoltre identificate nel corso degli anni circa 90 diverse saponine triterpeniche [1-6]. Tali composti prendono anche il nome di “gypenosidi” e mostarno un alto livello di similarità con le saponine presenti nel ginseng [1] (anche se appartiene ad una famiglia totalmente diversa) di cui condividono le stesse funzioni adattogene.   La definizione di sostanza adattogena proposta dagli scienziati dell’ex URSS  nel 1958 descrive tali sostanze come agenti in grado di supportare la salute e prevenire lo sviluppo di stati di malessere sia in individui sani che nei malati attraverso effetti generali e non-specifici. Per esempio sono in grado di aumentare la resistenza e neutralizzare fattori dannosi e/o stress senza alcun effetto negativo sul soggetto che lo assume.

L’attività benefica della gynostemma a livello cardiovascolare deriva dall’alto livello di saponine in essa contenute. Le saponine sono molecole naturali in grado di modulare processi coinvolti nel mantenimento della salute dell’apparato circolatorio come per esempio la riduzione dell’ossidazione dei lipidi circolanti, la normalizzazione della coagulazione, la riduzione di colesterolo e di zuccheri ematici [7-9].

Un’ipotesi proposta per spiegare il possibile effetto a livello cardiovascolare della Gynostemma viene data dalla capacità che ha nell’indurre il rilascio di ossido nitrico (NO), un processo fisiologico che determina vasodilatazione con conseguente abbassamento della pressione [10-11].

La Gynostemma ha effetti benefici anche a livello del metabolismo del glucosio. Studi preclinici e clinici indicano come la somministrazione di un suo particolare costituente purificato (phanoside) sia in grado di migliorare la tolleranza ed il metabolismo del glucosio [12-13]. Lo studio mostra inoltre come l’estratto di Gynostemma sia in grado di ridurre sia i trigliceridi che il colesterolo circolanti [13]. A dimostrazione di ciò uno studio condotto su 24 soggetti diabetici che hanno assunto quotidianamente per 12 settimane un infuso di Gynostemma ha evidenziato una significativa seppur modesta riduzione dei livelli glicemici senza registrare nessun evento avverso di ipoglicemia [14].

Modelli preclinici indicano che l’estratto di Gynostemma possa avere potenziale gastroprotettivo associate al mantenimento della sintesi di muco e di altre secrezioni in caso di stress o danno [15], e similmente evidenziano come l’estratto può esercitare un effetto antinfiammatorio [2] ed epatoprotettivo [16-18], proteggendo le cellule del fegato dalla morte cellulare, dall'accumulo di lipidi, e dallo stress ossidativo causato per esempio dal diabete. Pertanto la Gynostemma potrebbe essere utile ai pazienti affetti da diabete mellito e da steatosi epatica non alcolica [Muller C].

Bibliografia

1.Hu L, Chen Z, Xie Y.New triterpenoid saponins from Gynostemma pentaphyllum. J Nat Prod. 1996 Dec;59(12):1143-5.

2.Xie Z, Liu W, Huang H, Slavin M et al. Chemical Composition of Five Commercial Gynostemma pentaphyllum Samples and Their Radical Scavenging, Antiproliferative, and Anti-inflammatory Properties. J Agric Food Chem. 2010 Oct 12. [Epub ahead of print]

3.Kao TH, Huang SC, Inbaraj BS, Chen BH. Determination of flavonoids and saponins in Gynostemma pentaphyllum (Thunb.) Makino by liquid chromatography-mass spectrometry. Anal Chim Acta. 2008 Sep 26;626(2):200-11.

4.Shi L, Meng XJ, Cao JQ, Zhao YQ. A new triterpenoid saponin from Gynostemma pentaphyllum. Nat Prod Res. 2011 Oct 18. [Epub ahead of print]

5.Kim JH, Han YN. Dammarane-type saponins from Gynostemma pentaphyllum. Phytochemistry. 2011 Aug;72(11-12):1453-9.

6.Hu Y, Ip FC, Fu G, Pang H, Ye W, Ip NY. Dammarane saponins from Gynostemma pentaphyllum. Phytochemistry. 2010 Jul;71(10):1149-57.

7.Purmová J, Opletal L. Phytotherapeutic aspects of diseases of the cardiovascular system. Saponins and possibilities of their use in prevention and therapy]. Ceska Slov Farm. 1995 Oct;44(5):246-51.

8.La Cour B, Mølgaard P, Yi Z. Traditional Chinese medicine in treatment of hyperlipidaemia. J Ethnopharmacol. 1995 May;46(2):125-9.

9.Vasanthi HR, Shrishrimal N, Das DK. Phytochemicals from Plants to Combat Cardiovascular Disease. Curr Med Chem. 2012 Mar 13. [Epub ahead of print]

10.Achike FI, Kwan CY.Nitric oxide, human diseases and the herbal products that affect the nitric oxide signalling pathway. Clin Exp Pharmacol Physiol. 2003 Sep;30(9):605-15.

11.Tanner MA, Bu X, Steimle JA, Myers PR.The direct release of nitric oxide by gypenosides derived from the herb Gynostemma pentaphyllum. Nitric Oxide. 1999 Oct;3(5):359-65.

12.Norberg A, Hoa NK, Liepinsh E, Van Phan D, Thuan ND, Jörnvall H, Sillard R, Ostenson CG. A novel insulin-releasing substance, phanoside, from the plant Gynostemma pentaphyllum. J Biol Chem. 2004 Oct 1;279(40):41361-7.

13.Megalli S, Davies NM, Roufogalis BD. Anti-hyperlipidemic and hypoglycemic effects of Gynostemma pentaphyllum in the Zucker fatty rat. J Pharm Pharm Sci. 2006;9(3):281-91.

14.Huyen VT, Phan DV, Thang P, Hoa NK, Ostenson CG. Antidiabetic effect of Gynostemma pentaphyllum tea in randomly assigned type 2 diabetic patients. Horm Metab Res. 2010 May;42(5):353-7.

15.Rujjanawate C, Kanjanapothi D, Amornlerdpison D. The anti-gastric ulcer effect of Gynostemma pentaphyllum Makino. Phytomedicine. 2004 Jul;11(5):431-5.

16.Lin JM, Lin CC, Chiu HF, Yang JJ, Lee SG. Evaluation of the anti-inflammatory and liver-protective effects of anoectochilus formosanus, ganoderma lucidum and gynostemma pentaphyllum in rats. Am J Chin Med. 1993;21(1):59-69.

17.Lin CC, Huang PC, Lin JM. Antioxidant and hepatoprotective effects of Anoectochilus formosanus and Gynostemma pentaphyllum. Am J Chin Med. 2000;28(1):87-96.

18.Müller C, Gardemann A, Keilhoff G, Peter D, Wiswedel I, Schild L. Prevention of free fatty acid-induced lipid accumulation, oxidative stress, and cell death in primary hepatocyte cultures by a Gynostemma pentaphyllum extract. Phytomedicine. 2012 Mar 15;19(5):395-401.

Articoli correlati
Rimedi naturali
Curcuma: proprietà e controindicazioni
Le mille proprietà della curcuma apportano benefici alla salute con poche controindicazioni.

Proprietà della boswellia serrata
Tutte le proprietà, le controindicazioni e i benefici della boswellia serrata, una pianta utile contro l'artrite reumatoide e infiammazioni.

Diabete, rimedi naturali
Il diabete é un problema che riguarda molte persone. Oltre alla medicina ufficiale è possibile impiegare alcuni rimedi naturali efficaci.

Mille proprietà della Centella
La centella asiatica è un erba officinale con molte proprietà. Vediamo quali sono le principali.

Glucomannano fa dimagrire
Cerchiamo di scoprire le proprietà e le controindicazioni del Glucomannano, la fibra che fa dimagrire.

Smagliature: ecco come eliminarle
Le "cicatrici" della pelle! Scopriamo cosa sono e come eliminarle .

Olio essenziale di tea tree oil
Tea tree oil: Vediamo nel dettaglio le proprietà e a cosa serve questo olio essenziale.

Melaleuca Alternifolia: olio essenziale
La Melaleuca alternifolia è una pianta australiana ricca di prorietà dalla quale si estrae l'olio essenziale noto con il nome di Tea tree oil .

Proprietà della griffonia
Nel caso di gambe stanche, gonfie o pesanti esistono molti rimedi naturali che possono davvero aiutarti. Scoprili adesso.

Burro di Karitè puro
Le proprietà del burro di karitè lo rendono unico per la bellezza della pelle del viso senza controindicazioni.

Proprietà della spirulina
E' una microalga alimentare impiegata da secoli. Ha mille proprietà benefiche ed ha poche controindicazioni.

Antiinfiammatori naturali
Erbe officinali e sostanze naturali contro i dolori articolari

Olio di Argan
L'oro dei berberi per la bellezza della pelle e dei capelli

Rosa mosqueta
Olio ricco di proprietà benefiche per la pelle, favorisce la rigenerazione cutanea

Olio di Borragine
La borragine è una pianta dai cui fiori a forma si estrae un importante olio ricco di proprietà. Vediamole.