Serenoa repens e prostata.

La serenoa repens è utile contro la prostata ingrossata. Ha poche controindicazioni e effetti collaterali.


Postato il: 01/02/2018


Proprietà della serenoa La Serenoa repens è forse il miglior amico dell “uomo”. Infatti il suo utilizzo è assai diffuso per il mantenimento di una prostata sana poiché allevia gli effetti della iperplasia prostatica benigna. Gli estratti di questa pianta negli ultimi anni stanno ottenendo un grande successo dal momento che numerosi studi hanno mostrato che é in grado di alleviare sintomi legati all'ingrossamento della prostata quali frequenza nell'urinare e infiammazione. Inoltre é stato dimostrato come la Serenoa repens é in grado di favorire la ricrescita dei capelli.

Proprietà ed impiego della Serenoa

Caratteristiche e proprietà della Serenoa Repens

Nativa del sudest degli Stati Uniti e della zona caraibica, la serenoa repens, conosciuta anche come saw palmetto o palma nana, è un sempreverde della famiglia delle arecaceae; può raggiungere fino a 3 metri di altezza, ma solitamente non cresce oltre i 90 cm.

La pianta è famosa sin dall’antichità per i suoi numerosi benefici ed utilizzata anche nella medicina tradizionale, soprattutto per il trattamento dei problemi legati alla prostata.

Componenti della serenoa repens

Le proprietà benefiche di questa pianta derivano dalla sua particolare composizione, che comprende acidi, minerali e altre sostanze. Vediamoli nel dettaglio:

  • acidi: caprico, caprilico, ferulico, fearico, palmitico, laurico, oleico e vanillico
  • minerali: magnesio, calcio, potassio
  • beta-carotene;
  • beta-sitosterolo;
  • mannitolo;
  • arabinosio;
  • tannino.
Un ottimo prodotto è Serenoa repens 60 compresse che abbiamo in listino nel nostro shopping online.






Utilizzi tradizionali e proprietà mediche della serenoa repens

La serenoa repens è stata tradizionalmente utilizzata come cibo dalle tribù Seminole native della Florida. Oltre ad avere un alto contenuto energetico e a fornire quindi energia, questa pianta vanta proprietà diuretica, permettendo così di eliminare i liquidi in eccesso ed evitare processi infiammatori a danno della vescica.

Dal punto di vista salutistico, la serenoa repens viene oggi impiegata per il trattamento dei problemi alla prostata.

Il più comune è la prostatite, ovvero l’infiammazione della ghiandola prostatica a causa principalmente dei batteri. L’assunzione giornaliera di 320 mg di serenoa permette di eliminare quei batteri nocivi e di prevenire nuove infiammazioni.

L’iperplasia prostatica benigna è un ingrossamento della prostata che provoca problemi all’atto della minzione, come dolore e riduzione del flusso.

Per questo tipo di patologia esistono numerosi trattamenti, ma la serenoa repens si è dimostrata particolarmente efficace, senza riportare gli effetti collaterali associati solitamente alla somministrazione di farmaci da banco.

I benefici si manifestano in un periodo compreso tra un mese e mezzo e tre mesi dall’inizio dell’assunzione di serenoa, mentre per i classici medicinali si possono attendere da sei a dodici mesi.

Si ritiene che l’ingrossamento della prostata sia dovuto a fattori ormonali; sembra infatti che l’enzima 5-alfa reduttasi converta il testosterone in diidrotestosterone, causando l’allargamento della ghiandola. La serenoa repens previene l’azione dell’enzima.

Bisogna tuttavia sottolineare come la pianta non riduca l’ingrossamento della prostata, ma lo prevenga e ne attenui i sintomi.

Serenoa repens: una pianta per i problemi femminili

Sebbene il campo di applicazione principale della serenoa sia l’apparato urogenitale maschile, la pianta è in grado di trattare anche problematiche legate al corpo femminile, in particolare riguardo gli squilibri ormonali. Anche se non vi sono evidenze scientifiche, la serenoa sembra essere efficace contro la crescita dei peli e per favorire l’aumento del seno.

Controindicazioni

L’assunzione di estratto di serenoa repens deve avvenire previo consulto medico perché, se non somministrata correttamente, può causare alcuni effetti indesiderati.

In ogni caso, il consumo di serenoa repens è sconsigliato a donne incinte, pazienti affetti da tumore alla prostata e donne che assumono la pillola anticoncezionale o estrogeni.