DEPURAZIONE E PESO FORMA

Raggiungere il peso forma e mantenerlo nel tempo è importate per sentirsi bene e stare bene con sé stessi. A volte però questo presuppone un cambiamento nelle nostre abitudini, alimentari e non


Postato il: 16/04/2013


Sembra facile. Ma con tutti i messaggi che la TV ci passa, fare lo slalom al supermercato evitando merendine, bevande energetiche, succhi di frutta, alimenti fritti o precotti, non è proprio uno scherzo!

Rimedi per dimagrire

Primo passo : mangiare bene.
L'alimentazione equilibrata è uno step importante, per la linea ma soprattutto per una buona salute. Che fare? Scegliere alimenti sani, possibilmente provenienti da una filiera corta, cucinati in maniera poco elaborata e consumare tanta frutta, tanta verdura, tante fibre. Un consiglio ? Cinque pasti al giorno : colazione, spuntino, pranzo, merenda, cena. A pranzo prediligere i carboidrati, poiché studi recenti hanno evidenziato che il giorno è maggiore la concentrazione di enzimi deputati alla loro degradazione ( amilasi ) e alla sera le proteine, perchè la sera sono le proteasi gli enzimi in maggior quantità in circolo. Spuntino e merenda dovranno essere a base di frutta o yogurt o semi oleaginosi ( noci, nocciole, mandorle). Saltare i pasti è un errore gravissimo! Non dobbiamo disidratarci o perdere massa magra ma perdere taglie per tornare ad indossare i nostri vecchi jeans.

Secondo passo : attività fisica.
Non è solo uno svago ma una necessità per stare bene, nel corpo e nella mente. Due, tre volte la settimana sia per gli adulti che per i bambini. Il nostro corpo è strutturato ancora secondo le necessità degli uomini primitivi cioè per correre, camminare per lunghi tratti, arrampicarsi. Noi non lo facciamo più, non ci è più necessario per sopravvivere, ma questo può determinare il manifestarsi di malattie metaboliche quali diabete o colesterolo. E' apparso recentemente il risultato di uno studio fatto dall'Università di Glasgow, condotto dai ricercatori Gill e Farah e pubblicato sul British Journal of Nutrition. Questo studio mette in correlazione il benessere cardiovascolare con l'attività fisica ed afferma che, per perdere peso, il miglior momento per fare attività fisica sarebbe la mattima prima di colazione, poiché il corpo deve necessariamente attingere energia dai depositi di grasso e non da quella derivante dalla colazione. La conclusione dello studio ha mostrato che chi ha fatto un leggero esercizio fisico o una passeggiata prima di colazione ha perso il 33% di grasso in più rispetto a coloro che hanno fatto esercizio fisico dopo colazione. Altro dato importante è che coloro che avevano fatto esercizio prima di colazione mostravano anche un calo dei livelli di grassi nel sangue.

Terzo passo : scegliete i giusti integratori.

-depurazione
In primavera ed autunno, per sbloccare gli organi emuntori facciamo depurazione. Al mattino prima di colazione utilizziamo piante come il tarassaco, carciofo, cardo mariano, boldo. Queste piante officinali stimolano l'attività di fegato, intestino, reni, aiutando l'eliminazione di molecole tossiche che non permettono la perfetta funzionalità del nostro organismo. Possiamo alternarli al succo di Aloe vera 100%, depurativo, antinfiammatorio, antifermentativo, ne basta un misurino tutte le mattine per cicli di due mesi.

-raggiungimento del giusto peso ponderale
A seconda del tipo di problema possiamo utilizzare integratori mirati. Nel caso in cui siamo preda di una vera e propria fame nervosa, dovuta ad ansia o stress, utilizzeremo adattogeni quali la rodiola rosea, l'eleuterococco, la griffonia, magari associandoli a piante con attività rilassante, ansiolitica, antidepressiva come la passiflora , il tiglio, la valeriana, la melissa.

Se il problema sta nell'intestino che non è puntuale, con la conseguenza di gonfiori e cattiva digestione, dovremo rivolgere la nostra attenzione alle fibre. In questo caso un grosso aiuto portà arrivare dall'uso di bacche di acai, glucomannano, chitosano. L'uso di rimedi a base di fibre presuppone un aumento nel consumo quotidiano di acqua, che permette il rigonfiamento di tali fibre con conseguente aumento della massa fecale e miglioramento della funzione intestinale. Tutto questo determina un minore stazionamento dei cibi nell'organismo e quindi una minore assimilazione. Se assumiamo anticoncezionali orali o facciamo una terapia ormonale sostitutiva forse l'eventuale sovrappeso sarà dovuto ad un accumulo di liquidi. Niente di meglio di principi naturali con attività drenante come l'ananas, la pilosella, la gramigna,l' ortosifon, la betulla. Tali piante favoriscono l'attività renale e la diuresi, aiutando così a ridurre gonfiori ed edemi legati appunto all'accumulo di liquidi nei tessuti.

UN CONSIGLIO : per controllare i progressi fatti non utilizzate la bilancia ma il metro! Controllate periodicamente il vostro girovita. E' il grasso addominale che si deve ridurre fino a scomparire. Negli uomini il girovita deve essere inferiore a 94 cm. mentre per le donne dovrebbe essere inferiore a 80 cm.