Olio essenziale di eucalipto

Vediamo quali sono le proprietà e le controindicazioni di questo fantastico Olio essenziale.


Postato il: 09/10/2013


Olio essenziale di eucalipto
L'eucalipto è un albero proveniente dall'Australia che può raggiungere anche i 100 metri di altezza. Esistono oltre 100 specie di eucalipto, ma quello da cui si estrae l'olio essenziale medicamentoso è il globulus. Al giorno d'oggi si può trovare anche nelle nostre aree soprattutto in Sardegna dove il clima mediterraneo è favorevole alla sua florida crescita. Una curiosità: in origine questo albero veniva piantato nelle zone paludose con lo scopo di bonificarle. Infatti ha bisogno di molta acqua e le radici che si estendono in larghezza tendono a raccoglierne quantità esagerate.

Tutto sull'Eucalipto olio essenziale

L'olio essenziale di eucalipto viene estratto dalle foglie una volta essiccate ed è molto aromatico. Viene impiegato per diversi usi farmaceutici grazie alle sue proprietà espettoranti e antisettiche, ma anche per lenire i dolori muscolari. Il principio attivo di questo olio essenziale è l'eucaliptolo. La particolarità di questo olio essenziale è che può essere usato sia per uso interno che esterno.

Impiego per uso esterno
Grazie al suo aroma intenso questo tipo di olio è indicato per profumare saune e bagno turco e viene utilizzato anche in aromaterapia: da solo o accompagnato ad altri oli essenziali serve a ritrovare equilibrio e relax e può essere usato sia nel diffusore che sulla pietra aromatica. L'olio essenziale di eucalipto è anche purificante e per tanto ne è consigliato l'uso nelle camere delle persone malate, magari spruzzandone poche gocce su di un fazzoletto di cotone e poi mettendolo sul calorifero in modo che evaporando sprigioni le sue proprietà purificanti. Oltre ad essere purificante è anche un ottimo antisettico pertanto viene utilizzato su cerotti e bende per disinfettare ferite e punture di insetti.

In caso di tosse e raffreddore eseguire un massaggio sul petto con l'olio essenziale mescolato a crema di jojoba favorisce l'espettorazione del muco e calma la tosse. Si consiglia di fare questo trattamento alla sera prima di coricarsi per favorire il riposo notturno. Sempre per migliorare i sintomi del raffreddamento si può utilizzare l'olio essenziale di eucalipto per fare "fumenta" e aerosol. Se non si dispone della macchinetta adeguata a fare l'aerosol, basterà sciogliere qualche goccia di olio (5/6) in acqua calda e respirare il vapore prodotto chinandosi sulla bacinella avendo cura di coprire la testa con una asciugamano come a formare una piccola camera. Ripetere questo trattamento 2 o 3 volte al giorno aiuta a guarire dai sintomi influenzali e di raffreddamento. Usando invece 10/15 gocce di olio in 300 ml di acqua calda e facendola raffreddare è possibile usarla per lavande vaginali contro la cistite.

Ma decine e decine sono le proprietà dell'olio essenziale di eucalipto tra cui quelle antipiretiche: per far calare la febbre si consiglia di fare impacchi con panni tiepidi imbevuti di qualche goccia di olio essenziale sui polpacci. Questo trattamento deve essere eseguito solo in casi di febbre alta. Le sue proprietà disinfettanti sono benefiche anche contro la forfora: 10 gocce di olio essenziale mescolate a uno shampoo neutro favoriscono la pulizia della cute allontanando la forfora. Per curare l'herpes è possibile creare un unguento con 1 goccia di olio essenziale di eucalipto e 1 una di tea tree insieme a del miele e applicare sopra l'herpes più volte al giorno mantenendo sempre morbida la parte. Anche per dare sollievo ai muscoli indolenziti si può ricorrere all'olio essenziale di eucalipto: mescolarlo con una crema per massaggi neutra e poi frizionarlo sulla parte dolorante fino a che il muscolo non si scalda per alleviare il dolore.

Impiego per uso interno.
Con molta attenzione e unicamente con prodotti finalizzato a tale impiego, l'olio essenziale può essere impiegato anche per uso interno. L'azione disinfettante dell'olio essenziale di eucalipto è indicato per combattere i vermi intestinali: 12 gocce in 300 ml di acqua somministrate come clistere una volta al giorno dovrebbero bastare per eliminare il disturbo nel giro di pochi giorni. Si tratta anche di un olio con azione diuretica e quindi indicato per disturbi ai reni e alla vescica: assumere 2 volte al giorno 1 goccia di olio essenziale in 1 bicchiere di acqua fa in modo che le tossine siano espulse.

Per un'azione lenitiva della tosse si può assumere in via orale un composto di acqua, miele, olio essenziale di eucalipto e tea tree (1 goccia di ogni olio e 1 cucchiaino di miele in un bicchiere di acqua). Non possiamo dimenticare la sua potenza contro gli zuccheri nel sangue: bere 1 bicchiere di acqua con 1 goccia di olio al giorno aiuta a abbassare il valore degli zuccheri.

Come avrete capito l'olio di eucalipto è ricco di proprietà lenitive, antibatteriche, purificanti, calmanti ecc, ma non sempre è indicato il suo utilizzo. In linea generale vi consigliamo di chiedere consiglio al vostro medico o al vostro omeopata prima di assumere olio di eucalipto in qualsiasi forma e dose e per qualsiasi problema. In particole devono fare particolare attenzione le donne in gravidanza, i bambini e gli anziani. Vediamo perché.

Accorgimenti e avvertenze prima dell'uso
In gravidanza si deve stare attenti e limitare il più possibile l'uso degli oli essenziali, non solo quello di eucalipto, ma anche altri tipi. Questo perché c'è il rischio che passino attraverso la placenta portando con se pericolo per il feto. Per lo stesso motivo è bene non utilizzarli durante l'allattamento.

Visto le proprietà leggermente tossiche di alcuni oli essenziali, compreso quello di eucalipto, è bene che non siano utilizzati ne per bambini al di sotto dei 6 anni ne in soggetti anziani. Chiedete però sempre consiglio al medico perché esistono molti oli essenziali, come quello di limone, che possono essere utilizzati senza alcun pericolo.

Un altro aspetto è da considerare: le dosi indicate all'interno di questo articolo sono solamente indicative, ribadiamo quindi il concetto che ognuno di noi deve rivolgersi al medico competente prima di assumere qualsiasi tipo di olio essenziale sia esso per uso esterno che interno. E' bene ricordare inoltre che ci si deve attenere strettamente alle dose consigliate dal medico di fiducia proprio per evitare brutte conseguenze.