Stanchezza ed energia: rimedi naturali

Problemi di stanchezza e mancanza di energia ? le erbe officinali sono i migliori rimedi naturali


Postato il: 03/10/2013


A ognuno di noi è capitato di accusare i sintomi della stanchezza e della mancanza di energia. Si tratta di avvisaglie che tutti siamo in grado di riconoscere anche se non sono le stesse per ogni fisico: qualcuno si sente stanco fin dal mattino, avverte dolori muscolari e spossatezza generale, altri invece soffrono di mal di testa, nausea e insonnia o più in generale disturbi del sonno. Una cosa è certa: la stanchezza può colpire ognuno di noi in qualsiasi periodo dell'anno. Sono infatti molti i motivi che scatenano il senso di spossatezza e di apatia che accompagna i periodi di maggior stanchezza, tra tutti spiccano certamente i cambi di stagione. Come dicevamo però, a meno che non si tratti di stanchezza cronica, cioè di una vera e propria patologia che può accompagnare il paziente per oltre 6 mesi, la stanchezza dipende da tanti fattori. Vediamo quali sono i più diffusi.

Erbe officinali come rimedi alla stanchezza

Cause principali
Stress
: purtroppo lo sappiamo la vita frenetica dei nostri tempi non ci da modo di riposare molto. Lavoro, figli, studio, palestra, corso di inglese, pulizie di casa... scommetto che ognuno di voi fa almeno una di queste attività nel corso della settimana e a lungo andare si sente stanco e spossato.
Cambio di stagione: il cambio di stagione, soprattutto in primavera e autunno, può portare con se una sensazione di spossatezza e stanchezza. Questo è dovuto principalmente dal cambio dell'ora che accompagna queste due stagioni in particolare, cambio che inevitabilmente ha conseguenza sulle nostre abitudini e quindi ci porta una forma di stress.
Stanchezza da video: è scientificamente provato che trascorrere molto tempo di fronte a un terminale video (PC o TV) possa portare a una stanchezza importante con conseguente dolori ai muscoli di schiena collo e spalle.

Quando una cattiva alimentazione può portare a stanchezza.
Eh sì, mangiare troppo o troppo poco può creare non pochi danni al fisico, non solo come stanchezza, ma anche con pelle grassa o troppo secca, spossatezza e apatia. Stanchezza da sindrome premestruale: anche se non scientificamente provata, a contrario di quello che si può pensare, la stanchezza da sindrome premestruale colpisce una percentuale molto alta di donne. Solitamente è data dallo scombussolamento ormonale che accompagna le donne in questo particolare periodo.
Stanchezza da gravidanza: i primi mesi della gravidanza mettono a dura prova le donne. Anche qui i colpevoli sono gli ormoni che provocano anche sbalzi d'umore non indifferenti. Stanchezza da allenamento: banale per quanto reale, la stanchezza da allenamento è la più diffusa in assoluto. Troppo spesso molti di noi chiedono troppo al loro fisico e a lungo andare questo può portare a spossatezza e apatia.
Esistono anche molti altri tipi di stanchezza, come la stanchezza cronica di cui abbiamo parlato poco fa e la stanchezza da cause organiche come tumori, infezioni e allergie.

Vediamo i rimedi naturali
Per quanto possa sembrare stupido, il primo rimedio per recuperare energia è quello di riposare. Riuscire a dormire almeno 8 ore per notte e limitare lo stress definendo delle priorità che possiamo 'risolvere' senza stressarci troppo è certamente il primo passo da fare verso la guarigione da stanchezza e quindi il recupero dell'energia.

Seguire una dieta adeguata può aiutarci nel compito: aumentare la dose quotidiana di frutta e verdura e cibi ricchi i vitamine come il pesce azzurro, olio extra vergine, mandorle e legumi favorisce l'apporto di minerali e magnesio di cui il nostro fisico ha bisogno. Un'alimentazione di questo tipo è facilmente digeribile e aiuta a dormire riposandosi veramente. Inoltre aiuta a mantenere regolare la flora batterica e quindi a far funzionare nel modo giusto l'intestino.

Esistono anche molti metodi fitoterapici per combattere la stanchezza e recuperare energia. Tra tutte le piante che aiutano a recuperare energia e a limitare la sensazione di spossatezza, spicca certamente il Ginseng. Di questa pianta solitamente viene utilizzata la radice che ha un principio attivo chiamato ginsenoside con proprietà molto simili a quelle degli steroidi. Grazie a questo principio attivo la persona che assume Ginseng sente meno la fatica e potenzia la resistenza fisica. Anche la Rhodiola  è molto efficace per il recupero delle energie soprattutto quando la stanchezza deriva da stress. Tra tutti i tipi di Rhodiola che esistono in natura, oltre 200, è la Rhodiola Rosea quella che porta i maggiori benefici in caso di stanchezza. Ricordiamo come ottimi rimedi fitoterapici contro la stanchezza anche la Acai e la Schisandra.

Anche l' aromaterapia può essere utile per combattere la stanchezza in modo naturale. Molti sono gli oli essenziali che riescono a contrastare l'affaticamento sia mentale che fisico. Tra tutti ricordiamo l'olio essenziale di rosmarino che è particolarmente indicato in caso di stanchezza da stress in quanto riesce a calmare i nervi e rivitalizzare allo stesso tempo. Molto simili sono i benefici dell'olio essenziale di timo che è utile anche in caso di mal di testa. Per chi si sente particolarmente stanco già dal mattino possiamo consigliare l'olio essenziale di pino silvestre che aiuta a sentirsi efficienti fin dal risveglio.

Non possiamo certo dimenticare l'omeopatia per sconfiggere la stanchezza e la perdita di energia. Nel caso in cui la stanchezza sia causata da uno sforzo fisico prolungato si consiglia la somministrazione di Arnica in granuli. Quando invece la stanchezza è più mentale che fisica ( e quindi conseguente di periodi di studio pesante o di affaticamento da lavoro) si consiglia l'uso di Kalium Phosphoricum. Questo rimedio è indicato anche per chi soffre di sonnolenza diurna. Se la stanchezza è fisica ed accompagnata da forte apatia, allora il rimedio omeopatico consigliato è la Sepia, anche questa somministrata in granuli. Nel caso in cui la stanchezza non sia cronica, ma comunque ciclica, cioè si ripresenti a cadenza più o meno costante ogni tot giorni, allora è consigliabile la somministrazione di China.

Mantenere una vita il più possibile sana e lontana dallo stress è un ottimo metodo per prevenire la stanchezza, purtroppo però non sempre è possibile. Quando si accusano i sintomi della stanchezza è bene confrontarsi con il proprio medico curante prima di sottoporsi a qualsiasi tipo di cura, anche se omeopatica.